Pensate che una sola giornata non sia neanche lontanamente sufficiente per visitare Budapest? Concordiamo con voi, infatti stiamo per segnalarvi altre cose da fare e da vedere in questa avventura di tre giorni tra i luoghi più affascinanti della capitale ungherese.

La toccata e fuga di un giorno vi ha lasciato insoddisfatti? Dopo aver visitato alcune delle principali attrazioni che non mancano mai di conquistare i viaggiatori il primo giorno (vedi: “Cosa fare se… avete a disposizione una sola giornata a Budapest”), potrete trascorrere la seconda giornata a conoscere meglio la capitale ungherese.

Budapest è celebre per una caratteristica: la città è tagliata in due parti dal Danubio, eppure non poche persone ammirano il meraviglioso spettacolo dei ponti che attraversano il fiume. Perfino quelli che servono ad uno scopo pratico piuttosto che estetico offrono una splendida vista sulle vorticose correnti del Danubio costellate di frammenti di ghiaccio in inverno. Tra tutti il Ponte delle Catene (Lánchíd) ha una storia di primo piano (fu il primo attraversamento fisso della città), mentre il Ponte della Libertà (Szabadság híd) attraversa il fiume in uno dei punti più frequentati dai turisti. In alcune occasioni, durante l’estate, il ponte è chiuso al traffico per permettere il transito ai pedoni. Molti ne approfittano per farci un picnic, sorseggiare una birra, praticare yoga o semplicemente bighellonare in un luogo tanto speciale.

Un modo ideale per ammirare i ponti è servirsi di una delle linee di tram più panoramiche d’Europa: il tram n. 2, che costeggia il Danubio mostrando lo scenario della città sulla riva del fiume. In alternativa, un tour in battello vi permetterà di apprezzare Budapest da una prospettiva diversa. Esistono battelli panoramici appositamente per i turisti, ma si può contare anche sui mezzi pubblici che offrono un servizio con orari standard.

Se già vi trovate al Ponte della Libertà (Szabadság híd) non potete andarvene senza aver prima visitato Vásárcsarnok, il Mercato Centrale di Budapest. Questo edificio storico ospita una vasta selezione di sapori e delizie ungheresi, dai prodotti locali freschi, ai tagli di carne, fino all’artigianato e all’antiquariato. Avete mai desiderato assaggiare l’olio ottenuto spremendo vari tipi di semi, tipico dell’Ungheria occidentale? Cercate del miele fatto in casa? Il Mercato Centrale è una tappa obbligata per ogni turista, un luogo brulicante di attività dove immergersi nell’esplorazione per ore e ore.

A questo punto avrete probabilmente fame. Ogni pasto è un’occasione per scoprire un nuovo, succulento piatto della tradizione ungherese, e la giornata di oggi non fa eccezione. Sia che preferiate i locali di lusso, sia che vogliate provare l’equivalente ungherese della tavola calda dietro l’angolo dove pranza la gente del posto, non avete che l’imbarazzo della scelta.

Dovete sapere che Budapest è una città amante dei festival, specialmente nella stagione estiva. Alcuni sono ritrovi musicali conosciuti a livello internazionale come il Sziget Festival, ma il calendario è pieno anche di eventi speciali dedicati ai vari aspetti della cultura ungherese: cibo, vino, letteratura, artigianato e birra. In queste occasioni viene proposta una carrellata del meglio che ciascun settore ha da offrire.

Dal momento che trascorrerete in città qualche giorno e avete la possibilità di pernottare in zona, vi si presenta un’occasione d’oro per sperimentare la leggendaria anima festaiola di Budapest. Il VII° distretto di Pest, meglio noto come “il distretto delle feste”, ha qualcosa da offrire per i gusti di ciascuno, dai “ruin pub” (l’ennesimo dono ungherese all’umanità) a centinaia di pub, bar e locali dove ascoltare musica, ballare, mangiare e bere. Se cercate il divertimento, unitevi alla festa! Troverete sicuramente il locale che incontra i vostri gusti. Il distretto delle feste non dorme mai: i locali sono aperti tutti i giorni fino a tarda notte.

In questa zona vi farete anche un’idea sulla leggendaria cultura vinicola del paese che offre gli inimitabili sapori delle regioni di coltivazione più celebri. Le cantine delle enoteche del distretto sono rifornite del meglio che la nazione ha da offrire. Se vi siete smarriti nella marea di opzioni disponibili, troverete sicuramente qualcuno capace di indicarvi la scelta più affine ai vostri gusti.

Dopo una serata movimentata che vi ha fatto perdere un po’ di sonno, ciò di cui avrete bisogno è un po’ di relax. E quale modo migliore di rilassarsi se non uno degli innumerevoli bagni termali o spa di Budapest, rinomati in tutto il mondo? Budapest è conosciuta anche come la città delle terme, per cui avete davvero l’imbarazzo della scelta. Basta chiedere al vostro noleggiatore o portiere d’hotel di indirizzarvi allo stabilimento più vicino, o in alternativa consultare la nostra sezione dedicata ai bagni di Budapest. Immergetevi in una vasca calda o fredda, circondati da pareti sontuose, approfittate dei servizi del centro benessere per concedervi un massaggio, lasciate che ogni fibra del vostro essere venga pervasa dall’esperienza di Budapest.

La varietà offerta è straordinaria: si passa dal rilassante stile turco del Király all’eclettica bellezza del Rudas, per non parlare delle acque miracolose delle terme dedicate al santo Luca, fino ad arrivare alla “stella” dei bagni termali, il Széchenyi. Ogni bagno è unico nel suo genere, ma tutti sono perfetti per un momento piacevole e rilassante che coinvolga l’intera famiglia. Accanto agli stabilimenti storici tradizionali varie altre spa tengono alto l’onore di Budapest. Sia se provate la terapia delle campane tibetane al Mandala, il trattamento del bagno turco al Magnolia, una rilassante vasca di schiuma alla Harmony Spa o un massaggio facciale alla Buddhattitude Spa, non rimarrete assolutamente delusi.

Ponte della Libertà

tram n. 2

Ruin Pub

Gellért Bath

dove andare

Alla scoperta
di Budapest

programmi

Altre proposte
interessanti