Non fate caso al freddo, vale sicuramente la pena di lasciare la camera d’albergo e uscire a esplorare il centro della città nell’inverno ungherese, specialmente la sera, quando le strade principali di Budapest brillano sotto le luci del Natale riempiendo il cuore di tutti con una calda sensazione di gioia. Anche prendere i mezzi pubblici può essere un’esperienza indimenticabile. In questo periodo alcuni tram sono decorati con luci bianche e blu e avvolgono al loro passaggio in un caldo abbraccio di festa. Potrete passeggiare sul viale Andrássy sotto gli alberi vestiti di luce, come mille fatine luminose che tessono ricami tra i rami.

Non perdetevi le bancarelle natalizie, con il loro irresistibile aroma di cannella, vino bollente, caldarroste e altre prelibatezze appena sfornate. I mercatini accolgono i visitatori con le loro casette di legno e l’ampia e colorata varietà di oggetti tipici ungheresi, come ceramiche, mieli speciali, abiti dal design unico, borse e gioielli, candele, giocattoli fatti a mano e altri prodotti artigianali. Nelle varie bancarelle si vendono prelibatezze appena arrostite e cotte al forno e si offre ai passanti la celestiale visione, unita al delizioso profumo, delle torte a camino o di altre specialità ungheresi come il gulash o le salsicce piccanti.

Il mercatino di Natale più frequentato si trova in piazza Vörösmarty e conta 800.000 visitatori all’anno. Oltre alle bancarelle, ospita anche concerti, spettacoli di burattini e laboratori per tutta la famiglia, mentre la Festa dell’Avvento, che si tiene accanto alla Basilica di Santo Stefano, accoglie tutti con lezioni di pattinaggio per i bambini o l’allegra musica dal vivo, oltre ad un’ampia scelta di prodotti artigianali che permetterà sicuramente di trovare il proprio souvenir preferito. Durante il mercatino si tiene anche uno dei più scenografici spettacoli di light painting 3D dell’Europa centrale, con favolose animazioni e scene natalizie e religiose proiettate direttamente sulla facciata della Basilica. Ai piedi della collina dove sorge il Castello di Buda, il Várkert Bazár raduna le bancarelle di un altro delizioso mercatino, che propone candele giganti dell’Avvento, laboratori artigianali e tante altre attività divertenti. Non dimenticate poi di passare da piazza Erzsébet (piazza Deák Ferenc) durante la Fiera dell’Avvento, per osservare le spettacolari installazioni degli alberi natalizi. Qui troverete anche una grande ruota panoramica, detta Budapest Eye, che stupisce tutti coloro che decidono di farci un giro. Da lassù in alto potrete ammirare la città di notte illuminata da mille luci di festa.

E se siete alla ricerca di un’avventura natalizia davvero indimenticabile, fate una visita a uno dei principali centri culturali della capitale, il Palazzo delle Arti di Budapest (Müpa). Ubicato in un magnifico edificio contemporaneo proprio sulle rive del Danubio, il centro cattura subito la vista e propone una grande varietà di eventi stimolanti. Tra questi, il Festival dell’inverno all’aperto che, all’interno del tendone del Müpa, nel mese di dicembre offre concerti, attività per bambini e performance teatrali e circensi contemporanee.

Durante i mesi invernali, Budapest è costellata di piccole gemme che vi daranno l’impressione di muovervi nel mondo incantato delle favole. Una delle esperienze più suggestive è sicuramente una scivolata sulla pittoresca Pista del Ghiaccio del Parco Municipale, proprio accanto al romantico profilo del Castello di Vajdahunyad. Quando arriva il bel tempo, la pista di pattinaggio si trasforma in un placido laghetto da percorrere a bordo delle barche ormeggiate. In pochi altri luoghi ritroverete la magica atmosfera di questo luogo, una delle più grandi e antiche piste di pattinaggio su ghiaccio d’Europa.

Se la pista del Parco Municipale non vi basta, in molti altri punti della città potrete esibirvi nelle vostre acrobazie su ghiaccio. Anche queste piste minori sono all’aperto e vi permettono di pattinare nell’aria pungente dell’inverno ungherese, tra i deliziosi profumi che giungono dalle bancarelle o dai ristoranti vicini. Per i bambini, vengono allestite piste in quasi tutti i mercatini di Natale, con ingresso gratuito.

Relax nelle acque termali curative delle spa di Budapest

Se all’esterno non è raro che in inverno le temperature scendano sotto lo zero, nella capitale ungherese non mancano le occasioni per fare un bagno caldo e ristoratore. Tutti conoscono le numerose spa storiche che si prendono cura del corpo e della mente dei propri ospiti, appagando nel contempo i loro occhi con lussuose e antiche decorazioni.

Quando il freddo inizia a penetrare nelle ossa, non c’è idea migliore che immergersi in queste acque bollenti per rigenerarsi a livello sia fisico che mentale. Uno dei luoghi più indicati per farlo è senza dubbio il Bagno termale Széchenyi, all’interno del Parco Municipale, con i suoi bagni turchi, le saune e ben 22 piscine. Se il freddo vi insegue, scendete lentamente nell’enorme e spettacolare vasca all’aperto, che dà il benvenuto agli ospiti tutto l’anno alla piacevole temperatura di 38 °C. La splendida architettura, le maestose statue e le decorazioni dell’edificio sono assolutamente imperdibili, ma il punto forte in questo caso sono le partite di scacchi che si svolgono in piscina, immortalate in tantissimi scatti fotografici.

Un’altra meravigliosa ambientazione per un bagno è il Bagno termale Rudas, costruito più di 450 anni fa. Qui si può fare il bagno anche il venerdì e il sabato sera e ci si può piacevolmente rilassare nell’esclusiva vasca sul tetto ammirando il panorama che abbraccia la Collina di Gellért, il Danubio e Pest. Il Bagno termale Gellért si trova in un edificio Liberty che toglie il fiato, con piscine termali avvolte da soffitti decorati con mosaici colorati.

Nella parte di Buda sul Danubio troverete anche il Bagno termale Király, eretto dagli Ottomani nel XVI secolo come luogo di benessere da sfruttare in caso di assedio. Sorta più o meno nello stesso periodo, la spa Veli Bej è il più grande bagno turco della città, con le sue 5 piscine, varie saune e servizi di ogni tipo. A Buda potrete recarvi anche al Bagno termale Lukács, che offre una gamma completa di trattamenti medici e servizi benessere, oltre a un bagno turco e una grotta del sale interamente ricoperta di sale dell’Himalaya, benefica per le vie respiratorie. 0Le acque bollenti di questo bagno termale sono ricche di calcio, magnesio, fluoruro, idrogenocarbonato, solfato, sodio e cloruro, elementi preziosi per il trattamento di problemi come, tra le altre cose, disturbi delle articolazioni o nevralgie. Tra i più grandi parchi acquatici al coperto d’Europa, Aquaworld conta numerose piscine e scivoli per chi è accompagnato dalla famiglia o vuole sentire un po’ di adrenalina in corpo, in qualsiasi periodo dell’anno.

Bevande calde rigeneranti nel centro della città e avventure invernali sulle colline di Buda

Se dopo una giornata trascorsa all’aperto camminando iniziate a soffrire il freddo, non dovrete fare altro che entrare in una delle tante caffetterie della città per concedervi una bevanda fumante. Nella maggior parte dei locali troverete un ampio assortimento di caffè artigianali o delizie a base di cioccolato caldo. Le confortevoli sale da tè vi accoglieranno nelle loro sedute avvolgenti e colorate, tra soffici cuscini rivestiti di stoffe vivaci e tè di tutti i tipi.

Chi visita Budapest non può non concedersi una passeggiata lungo il Danubio, per ammirare le rive suggestive che collegano la Collina di Gellért al Ponte Margherita, dichiarate patrimonio mondiale dell’UNESCO. Se avete la fortuna di capitare in città quando nevica, una passeggiata sulle colline di Buda è un’ottima idea. Ricordate un nome: Normafa. Da qui si gode di una vista spettacolare su Budapest e ci si può unire alle famiglie locali che percorrono i pendii a bordo delle loro slitte. Vi troverete immersi in un’atmosfera resa festosa dai bambini che si lanciano allegri sulle loro slitte e dai cani che corrono tutto intorno. E perché no, potreste decidere di fare una bella scivolata anche voi!

dove andare

Alla scoperta
di Budapest

programmi

Altre proposte
interessanti